Archivi categoria: TUTTORIAL

Come ricaricale la molla del battente di un cancello

Più facile di quanto sembra… ;O)


Alexa: Elementi di domotica

Inserisco di seguito alcuni elementi compatibili con Alexa da me testati personalmente. Leggete bene la data di Update (Mese – anno) perchè il prodotto potrebbe essere vecchio o il prezzo variato dalla pubblicazione di questo articolo


Ciabatta Wifi 4 prese a comando e 3 USB – Update 01.2019

PRESE WIFI PICCOLE: Ottima qualità prezzo – 12.2018

AMAZON SMART PLUG – Update 12.2018

BroadLink – Apparato a infrarossi 360 °emulatore di telecomandi infrarossi


BradLink – Apparato a infrarossi 360 °emulatore di telecomandi infrarossi _
Update 01.2019

BROADLINK TUTORIAL: https://youtu.be/qnV2KERyQQU


Gestione Menu in WordPress

Speed tutorial su Word Press per ricordarsi… come pubblicare uno speed tutorial su Word Press, per ricordarsi come pubblicare uno speed tutorial su Word Press,
per ricordarsi come pubblicare uno speed tutorial su Word Press
per ricordarsi come pubblicare uno speed tutorial su Word Press… ;O)


Assicurazione auto: ora PDF o FOTO valgono come il cartaceo

Oggi, qualora si venisse fermati dalle autorità stradali, sarà possibile esibire il certificato di assicurazione RC Auto anche nel formato digitale e non per forza e esclusivamente in quello cartaceo, a dimostrazione dell’avveduto pagamento dell’assicurazione: lo ha enunciato il Giudice di Pace di Pontremoli. La sentenza n. 168/2018 enunciata dal Giudice di Pace di Pontremoli potrebbe segnare una vera e propria svolta nell’ambito delle procedure in sede di controllo stradale da parte delle forze dell’ordine.

Fino a qualche tempo fa, infatti, se fermato per un controllo stradale, il conducente era tenuto – a richiesta da parte delle forze di polizia – ad esibire, oltre alla patente di guida in corso di validità e adatta al tipo di veicolo che si sta guidando e alla carta di circolazione, il cosiddetto “libretto di circolazione” che riporta le caratteristiche tecniche del veicolo, anche il certificato di assicurazione in formato cartaceo. Sebbene da tempo, ormai, sia decaduto l’obbligo di esporre sul parabrezza il tagliando dell’assicurazione RC Auto, fino ad ora era comunque obbligatorio tenere all’interno del veicolo il certificato cartaceo che attestasse l’avvenuta assicurazione del mezzo, da esibire come prova dell’avveduto pagamento nel caso in cui si fosse stati fermati per un controllo da parte delle autorità stradali.

Con la sentenza n. 168/2018 enunciata dal Giudice di pace di Pontremoli, invece, le cose da adesso in poi cambieranno. Per la prima volta, infatti, è stato enunciato il principio secondo il quale anche il certificato in formato digitale è da ritenersi valido per l’attestazione dell’avvenuto pagamento della polizza di assicurazione RC Auto. Una vera a propria svolta che semplificherà non poco la procedura di controllo: sarà sufficiente esibire il PDF ricevuto nella propria casella mail all’avvenuta sottoscrizione della polizza, oppure una fotografia tramite uno smartphone o un tablet, perché questa sia ritenuta valida, senza il bisogno di “cercare” in tutti gli scompartimenti del veicolo il corrispettivo certificato cartaceo.

La sentenza è stata enunciata in seguito al ricorso di un conducente che, in sede di controllo stradale, aveva proposto alle autorità di mostrare, come prova della validità in corso dell’assicurazione, una copia digitale del certificato – nel caso specifico, una fotografia dell’assicurazione RC Auto. Nell’occasione presentata, il controllo era stato richiesto dai Carabinieri, i quali si erano rifiutati di accettare come valido un certificato non originale, applicando dunque al conducente la sanzione prevista dal Codice della Strada per “circolazione senza prescritto certificato di assicurazione obbligatoria RCA”. Il contraente, tuttavia, non si è arreso alla disposizione dei militari e ha dunque impugnato la sentenza facendo ricorso Prefetto, il quale, tramite il ricorso al Giudice di Pace di Pontremoli, ha concluso con l’assegnare al conducente la ragione sul caso.

La difesa si è infatti rivolta a una Circolare del settembre 2016 che riconosce al conducente la facoltà di mostrare, in sede di controllo da parte delle autorità stradali, nell’eventualità anche un certificato in formato digitale (fotografia o PDF) o una copia non originale di questo, come una fotocopia, e di dare prova – in seguito e a richiesta – di possedere anche il certificato originale, recandosi con questo agli uffici predisposti. Si tratta di una delle prime sentenze enunciate in merito, nonostante il fatto che la circolare sia del settembre del 2016. Tuttavia si tratta in ogni caso di un bel passo avanti che potrebbe semplificare e velocizzare le procedure di controllo maniera consistente tramite l’utilizzo dei certificati digitali e dunque non originali come prova dell’assicurazione auto.


Adobe Acrobat – Timbro Dinamico personalizzato

Prodotti interessati: Acrobat DC
Ultima pubblicazione: 16 ottobre 2017

Segui i passaggi per creare un timbro dinamico personalizzato o un timbro personalizzato con data automatica tramite Acrobat DC.

  • In Acrobat, accedi a Strumenti > TimbroViene visualizzata la finestra Timbro.
  • Fai clic su Timbri personalizzati > Crea
  • Fai clic su Sfoglia per creare un’immagine timbro da qualsiasi tipo di file elencato nella finestra di dialogo Apri e fai clic su OK.Nota: tutti i tipi di file sono convertiti in PDF.
  • Nella finestra di dialogo Crea timbro personalizzato, seleziona la categoria Dinamico. Assegna un Nome al timbro e fai clic su OK.
  • Apri il file del timbro in PDF appena creato dalla seguente posizione della directory utente di sistema. Al file viene assegnato un nome in maniera arbitraria.
    • Windows 7/ 10: C:\Users\[nome utente]\AppData\Roaming\Adobe\Acrobat\DC\Stamps ( UFFICIO: C:\Users\standard\AppData\Roaming\Adobe\Acrobat\DC\Stamps)
    • Mac OS: /Users/[nome utente]/Library/Application Support/Adobe/Acrobat/DC/Stamps
  • Vai a Strumenti > Prepara modulo.Assicurati che sia selezionato il file timbro in PDF appena creato (nel passaggio 5). Fare clic su Inizia.
  • Nella barra degli strumenti Prepara modulo, fai clic su Aggiungi campo testo. Posiziona e assegna un nome al campo in cui si desidera che venga visualizzata la data.
  • Fai doppio clic sul campo di testo o fai clic su Tutte le proprietà e seleziona la scheda Calcola.
  • Scegli il pulsante Script di calcolo personalizzato: e fai clic su Modifica. Viene visualizzata la finestra Editor JavaScript.
  • In Editor JavaScript, digita lo script seguente e fai clic su OK..

event.value=util.printd(“h:MM tt, mmm dd yyyy”, new Date);

  • Chiudi la finestra di dialogo Proprietà campo di testo, chiudi la modalità Prepara modulo e Salva il file.Rinomina il file timbro per disporre di un riferimento semplice.
  • Il timbro dinamico è pronto. Per utilizzare il timbro dinamico su più computer, copia il file nella seguente directory del programma.
    • Windows 7/ 10: [install_directory]\Adobe\Acrobat DC\Acrobat\plug_ins\Annotations\Stamps\[language _directory]\
      Ad esempio, C:\Programmi (x86)\Adobe\Acrobat DC\Acrobat\plug_ins\Annotations\Stamps\ENU\
    • Mac OS: /Applications/Adobe Acrobat DC/Adobe Acrobat Pro.app/Contents/Built-In/Comments.acroplugin/Stamps/[language _directory]/

Calcolo Blocchi Dieta a Zona

Riporto in questa sezione un foglio di calcolo può essere utile a coloro che vogliono provare la dieta a zona. L’ho fatta per tre mesi qualche anno fa con ottimi risultati: 10 chili in meno!
Lo so dovrei riprovarci adesso, visto che li ho ripresi! Non fate quella faccia!! ;O) Per questo pubblico il file, magari mi è da stimolo! ;O)

Al di la della validità o meno della dieta, questo semplice foglio di calcolo mi ha aiutato molto a fare i complessi conti mattutini.
Vedete in alto il foglio completo in sola visualizzazione e qui sotto
il link al foglio editabile dove potrete inserire nella colonna gialla il peso di ogni elemento che volete bilanciare per avere poi il risultato dei relativi blocchi e in alto il bilanciamento totale del pasto.

Link al file editabile per calcolare il proprio bilanciamento

Spero possa essere utile .

Baci

Ax


SHORTCUTS personalizzate per MAC

SHORTCUTS Personalizzate per singola APP del MAC 
La ricerca Nasce perchè avevo difficoltà ad utilizzare la scorciatoia “aumenta indentazione” nella app Evernote.Dopo varie peripezie sono giunto a questo.
E’ possibile personalizzare gli shortcuts dei vari programmi apple in questo modo
1) Aprire System Preferences
2) Selezionare Keyboard
3) Aprire il tab SHORTCUTS
4) Selezionare APP SHORTCUTS
5) Selezionare + e scegliere il programma dove si vuole applicare la scorciatoia
6) Inserire in Title  IL NOME ESATTO DELLA VOCE DI MENù del programma che si vuole attivare da tastiera (Ad esempio nel caso di Evernote Increase Indent Level)
7) Utilizzando la tastiera (italiana o inglese) che si vuole usare di default inserire  la shortcut desiderata
 Screen Shot 2016-08-11 at 11.36.13
In questo modo è possibile cambiare le shortucuts definite da un singolo programma per una tastiera specifica (tipo americana) ed applicarle alla tastiera del proprio paese (italiana).
Questa procedura risolve in particolare il problema delle Shortcuts che usano le parentesi quadre con la tastiera inglese e che invece non funzionano con la tastiera italiana.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: